Come trovare nuovi clientiErrori da evitareULTIMISSIME!

Errori più gravi da evitare come la peste se hai un negozio o un’azienda

ecco tutti gli errori più gravi da evitare che nessuno ha mai avuto il coraggio di rivelarti per paura di perderti

Prima di parlarti degli errori più gravi da evitare per te che non sei un impiegato delle Poste, mi chiedo chissà quante volte più di qualcuno ti ha contattato proponendoti ricette di sicuro successo per promuovere la tua azienda o tuoi prodotti.

Che tu sia il titolare di un piccolo negozio o il proprietario di una grande azienda, il cassetto della tua scrivania o la casella della tua posta elettronica è sicuramente pieno zeppo di preventivi pubblicitari, di offerte speciali per la realizzazione di siti web, E-commerce o, nei casi peggiori, di proposte indecenti per la gestione della tua pagina Facebook.

Sono sicuro che, a parte qualche caso isolato e fortunato, il risultato di un investimento di questo tipo si è tradotto in una serie scoordinata di realizzazioni grafiche che hanno prodotto solo un risultato: un bel sito internet, una stupenda brochure, una pagina Facebook straordinaria e soprattutto una fattura da pagare. Dopodichè, tanti saluti. Di nuovi clienti nemmeno l’ombra.

Prima di passare alla disamina degli errori più gravi da evitare, voglio provare ad immaginare il tuo stato d’animo. sono sicuro che ti sei sentito preso in giro. A poco o nulla sono servite le tante ore passate sul web a cercare di capire cosa fanno gli altri meglio o più di te. Immagino che ti abbia assalito un certo senso di frustrazione. Hai speso soldi ed energie nel tentativo di mostrarti nel migliore dei modi al tuo mercato di riferimento, ma non hai ricevuto neanche una nuova visita in negozio o una richiesta di preventivo o di contatto.

Passi i giorni a domandarti dove abbia sbagliato, perché, ogni volta che rivedi il lavoro che hai commissionato, ti rendi conto che le foto dei tuoi prodotti sono bellissime, il sito internet che hai è qualcosa di meraviglioso e la pagina Facebook piena di parole ad effetto, grafiche superlative e offerte speciali.
Beh, voglio che tu sappia che ti capisco.

Ho provato anch’io quel senso di abbandono e frustrazione tutte le volte che mi sono affidato a qualcuno che mi ha proposto uno strumento o un’accozzaglia di strumenti, anziché una soluzione al mio problema!
Eh si, perché, se ci pensi bene, quello ti cui ha bisogno il tuo negozio o la tua azienda non è un’accozzaglia strumenti (il sito web, la pagina facebook, le foto bellissime e via discorrendo) ma di una soluzione chiara ed efficace per trovare nuovi clienti. E’ da qui parte l’analisi dei più gravi errori da evitare.

Se ritieni che mi stia sbagliando, abbandona questa pagina e torna alla tua pagina Facebook e a pubblicare bellissime foto. Se invece credi che sto dicendo cose sacrosante, mettiti comodo e leggi cosa sto per scriverti. Perché finalmente hai di fronte qualcuno che ti dice le cose come stanno, senza inutili giri di parole e sterili compiacimenti tipico di chi vuole venderti qualcosa a tutti i costi.

Torniamo agli errori più gravi da evitare.

Se sei il titolare di un piccolo negozio o di una grande azienda, ritengo che l’unica cosa di cui tu abbia bisogno ogni giorno è un numero consistente di nuovi clienti per assicurare a te e ai tuoi collaboratori di prosperare felicemente senza pensare di dover chiamare la banca per chiedere di posticipare quella rata che non sai come pagare.

Che tu sia il titolare di un piccolo negozio o di una grande azienda, l’unica cosa che dovrebbe davvero importarti è sapere che i tuoi clienti sono soddisfatti e che aumentano di giorno in giorno grazie soprattutto agli investimenti che fai, compresa tutta l’attività di promozione per la quale passi del tempo prezioso su internet anziché con gli amici, con i tuoi figli o con tutte le persone care di cui ami essere circondato.

Se, al contrario, i clienti vengono nel tuo negozio o nella tua azienda solo quand’è il momento dei saldi o delle mega promozioni super scontate, c’è qualcosa che non va.

Se ti accorgi di vendere i tuoi prodotti solo quando spendi 3000€ per annunciare ribassi al 50% nel disperato tentativo di appioppare merce che altrimenti rischierebbe di marcire in magazzino insieme ai tuoi collaboratori fermi a guardare il soffitto tutto il giorno in attesa che qualche clienti varchi quella soglia e si decida a spendere i suoi soldi senza pensarci due volte, c’è qualcosa che non va. Anzi, più di qualcosa.

A tutto questo c’è rimedio. Ma nello stesso tempo non c’è rimedio se non hai veramente voglia di metterti in discussione.

Mi spiego meglio: se pensi di avere già in mano la soluzione al tuo problema, beh allora va e sii felice. Inutile proseguire la lettura. Se invece hai capito che tutto quello che hai fatto finora non ha prodotto risultati tranne qualche like su Facebook e qualche visita in più sul tuo sito, allora è il momento di mettersi in discussione e proseguire la lettura ed approfondire quali siano gli errori più gravi da evitare.

Dunque, apriamo le danze con una notizia che forse nessuno mai ti ha dato: se il tuo potenziale cliente non ha la consapevolezza di avere bisogno dei prodotti che vendi, è inutile che ti affanni a fare pubblicità. E aggiungo: se quello che proponi non ha le caratteristiche di unicità ed esclusività, è inutile pure continuare a parlare. E bada bene che non mi sto riferendo solo al prodotto in sé ma a tutto l’universo che rappresenta il tuo negozio, il tuo marchio o la tua azienda.

Apri bene le orecchie: se vuoi fare business senza rincorrere le scadenze e senza dover chiamare il direttore della tua banca per rimandare quella rata che ti assilla, devi essere considerato unico dal tuo mercato di riferimento.
Te la faccio ancora più breve: chi non si distingue si estingue.


Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre aggiornato > ISCRIVITI ADESSO


E allora, avendo compreso quali siano gli errori più gravi da evitare, ecco per te qualche chicca per cominciare a fare davvero la differenza e sbaragliare tutti quei concorrenti che fino ad ora hai battuto solo con qualche super offerta:

  1. Crea il bisogno di possedere quello che vendi o produci
  2. Scegli accuratamente il prodotto o servizio che soddisferà quel bisogno
  3. Crea le condizioni affinché il potenziale cliente sia disposto a sborsare la somma per acquistare quello che proponi
  4. Fai in modo che tu sia l’unico al quale quel cliente si debba rivolgere per soddisfare il suo bisogno

Sorpreso?
Chissà quante volte te lo sei sentito dire oppure l’hai letto da qualche parte ma non ci hai dato peso, perché, fino a pochi anni fa, la gente comperava di tutto senza farsi troppi scrupoli. Ebbene, da quegli anni sono cambiate molte cose e di questo sicuramente ti sarai accorto.

Perciò, o cambi mestiere oppure ti metti a fare le cose per bene.
In quest’ultimo caso, vedrai finalmente nuovi clienti affacciarsi al tuo negozio o alla tua azienda.

E allora, comincia a seguire passo passo questa breve guida che, dopo aver analizzato gli errori più gravi da evitare, passa alle soluzioni.
Vedrai che i risultati arrivano:

  • passo 1: fai capire al tuo mercato di riferimento di avere un problema o un desiderio
  • passo 2: fai capire che il tuo prodotto è la risposta a quel problema o al desiderio
  • passo 3: fai capire che tu sei l’unico riferimento per risolvere quel problema
  • passo 4: fai capire che il prezzo che proponi è corretto
  • passo 5: fai capire che è questo il momento giusto per acquistare e che non serve rimandare

Ci sei ancora?
Bene, significa che vuoi finalmente dare una svolta alla tua vita da imprenditore o commerciante e cominciare a raccogliere risultati stando bene alla larga da gli errori più gravi da evitare.
Per fare tutto questo, non basta affidarsi al pubblicitario di turno ma è importante creare un piano per faccia da imbuto attraverso cui selezionare e segmentare il mercato affinché i clienti che arrivano a te siano solo quelli giusti, quelli che sono disposti a spendere la somma che chiedi per risolvere il proprio problema o realizzare il proprio desiderio.

Per fare tutto questo, non basta creare una pagina Facebook, una bella brochure o un sito web stra-fico. Non basta investire fior di quattrini in pubblicità in TV o sui manifesti.
Per fare tutto questo, devi dar vita ad un piano marketing che trasformi in realtà tutto quello che ho detto fin qui. Occorre un piano marketing strategico che ti renda unico agli occhi del cliente, che soprattutto gli risolva davvero il problema e per il quale sia disposto a sborsare una certa cifra pur di veder scomparire i propri affanni o veder realizzati i propri desideri.

Se, giunto a questo punto, stai pensando ad una di queste cose e, per esempio, di
– Rinnovare l’arredamento del tuo negozio
– Formare meglio il tuo staff
– Aprire un negozio in un posto più di passaggio
– Rendere il prezzo più competitivo
– Aprire un nuovo sito web
– Aumentare la qualità dei tuoi prodotti
Sei sulla strada sbagliata.

Te lo ripeto ancora una volta: l’unica cosa di cui hai bisogno è di intercettare gente che abbia bisogno di te per risolvere i suoi problemi o per realizzare i propri bisogni.
E te lo ridico con un esempio facile facile: se vendi dolci per vegani, devi raggiungere tutte le persone vegane affamate di dolci nel momento ideale della giornata in cui è più probabile che lo siano e all’interno di un raggio territoriale ragionevole per raggiungerti con facilità e soprattutto possibilità.

Ma non è sufficiente.

Devi superare il livello di diffidenza tipico degli italiani. E lo devi fare anticipando le possibili obiezioni e rispondendo con estrema chiarezza, pazienza e tanta tanta.
Raccogliere le testimonianze positive dei clienti e diffonderle attraverso strumenti consoni contribuisce enormemente alla riuscita del tuo progetto imprenditoriale e soprattutto ti aiuta a vendere senza troppi panegirici.
E poi ancora, proporre gratuitamente dei campioni di prodotto o più semplicemente una prova del prodotto ad una cerchia selezionata di clienti è un grande trampolino per il tuo business, perché i tuoi stessi clienti diventano testimonial inconsapevoli di quello che vendi, del tuo negozio e della tua azienda.

Insomma, di cose da fare per stare alla larga dagli errori più gravi da evitare ce ne sono tante.

Perciò, puoi decidere di continuare a fare le cose come le hai sempre fatte ed evitare di lamentarti in seguito. Oppure puoi prendere coscienza di quanto fatto finora nel bene e nel male e imprimere la svolta che serve, lasciandoti affiancare da chi ne ha già viste di cotte e di crude.
Fare quello che ti ho scritto è veramente dura.
E’ un processo lento, faticoso che ti mette a tu per tu con i tuoi limiti che dovrai rigorosamente superare.
Nessuno ti obbliga a farlo.

Ma se hai l’obiettivo di crescere e di distinguerti dai concorrenti, credo che la scelta che rimane da fare sia una sola: lavorare sodo per lasciare indietro i tuoi concorrenti e fare business come si deve.
Crea Valore è nata per questo. E’ nata per sostenere ed affiancare gli imprenditori come te, che dalla mattina alla sera si spaccano la schiena per portare a casa un risultato. Che non si piangono addosso e che puntano dritto verso il proprio obiettivo.

Se rientri in quest’ultima categoria di imprenditori o commercianti, puoi richiedere maggiori informazioni mediante il seguente form di contatto:
* i campi con l'asterisco sono obbligatori

I tuoi diritti in materia di privacy sono tutelati dall’associazione culturale Made in Taranto nel rispetto della vigente normativa (D.lgs 196/2003).