Pubblicità che funzionaULTIMISSIME!

avere tanti “MI PIACE” su Facebook è inutile: è l’ora della verità

avere tanti “MI PIACE” su Facebook rappresenta per negozi e aziende una vera e propria lotta all’ultimo sangue, ma molti non sanno che è tempo perso

Se sei un imprenditore o un commerciante in cerca di visibilità per propria azienda, è arrivato  il momento di dirti come stanno le cose. Perciò mettiti comodo e leggi attentamente quello che sto per dirti. 

Premesso che:

  • trovo ingiusto che un commerciante o un imprenditore venga preso in giro solo per la felicità di venditori senza scrupoli o marketer dell’ultim’ora
  • Facebook è un’azienda che ha bisogno di vendere per vivere, quindi porta acqua al suo mulino tutte le volte che ti consiglia di sponsorizzare i tuoi post
  • Facebook, Google, Linkedin, Twitter sono solo strumenti e non strategie
  • in molti casi, promuovere la propria azienda su Facebook può essere completamente inutile
  • molti miei colleghi, pur di appiopparti qualcosa, spacciano una presenza su Facebook quale panacea di molti mali
  • numerosi miei clienti imprenditori sono pronti a raccontarti la loro esperienza in qualità di fruitori di Facebook ed altri social

Te lo dico e te lo ripeto fino alla noia: avere tanti “MI PIACE” su Facebook è completamente inutile se non sai come stanno veramente le cose.

E siccome ho basato tutti i miei anni di lavoro sull’onestà intellettuale, ritengo che sia giunto il momento di spiegarti come funziona Facebook e come o quante volte ti abbiano preso in giro tutti coloro che cercano di convincerti del contrario di ciò che sto per rivelarti. Se sei un commerciante o un imprenditore, sicuramente le cose saranno andate più o meno come sto per raccontare.

Pronto?

Da qualche anno, ti sei iscritto su Facebook nel tentativo di:

  1. pubblicizzare gratis i prodotti o i servizi della tua azienda
  2. far girare gratis il nome della tua azienda tra ipotetici amici
  3. capire meglio come funziona sto’ Facebook nel tentativo di fregare i concorrenti

Neanche il tempo di mettere il nome della tua azienda su Facebook, ecco vedere spuntare marketer o pubblicitari dell’ultim’ora pronti a venderti la loro verità per oro colato ovvero che avere tanti “MI PIACE” su Facebook ti fa vendere di più. E che, grazie alle loro mai provate competenze, avrebbero potuto occuparsi loro di gestire il tutto pagando una specie di canone mensile.

Siccome l’importo che ti hanno proposto non ti sembrava poi tanto male, ti sei fidato e hai dato loro il mandato.

Dopo qualche mese, però, ti sei accorto che, nonostante i numerosi like sui post pubblicati, le immagini stupende messe sulla pagina, le belle parole e i consigli dei miei colleghi, la tua azienda rimane legata al palo, zero nuova gente in negozio, di vendite neanche l’ombra e, nel frattempo, i tuoi concorrenti avanzano, le fatture da pagare aumentano e i miei colleghi continuano a dare la colpa a te di tutto questo.

Ho centrato l’argomento?

Aspetta perché non è finita.

Qualche collega più astuto, forte della tua ignoranza in materia ed ergendosi a salvatore della patria, ti ha consigliato a questo punto di farti un sito web, un e-commerce o, semplicemente, di aumentare di sponsorizzare i post che egli, genio della situazione, ha pubblicato per te.
E ancora: ti ha anche spiegato che la tua pagina ha tanti fan e che avere tanti “MI PIACE” su Facebook significa essere conosciuti e apprezzati. E che si tratta di pazientare ancora un po’ per riscuotere i successi così tanto attesi.

E allora giù ancora soldi fino al punto che, non ottenendo un bel nulla, hai deciso di mandare al diavolo lui, la pagina Facebook e forse anche tutto il resto. Hai promesso a te stesso di non fare più pubblicità perché tanto non serve a niente e che sono solo soldi buttati.

Beh, sai una cosa?
Ti capisco perfettamente.

C’è la brutta abitudine specie oggi che c’è crisi (leggi: fame) di spacciarsi per venditori di fumo, esperti di marketing o addirittura di strategie. 
Sale ogni giorno il numero di sedicenti esperti di social marketing, social business, social strategies e tanto altro.. per non parlare poi di certi enti che, pur di dimostrare a se stessi che stanno facendo qualcosa di buono per la comunità imprenditoriale, mettono gratis presunti esperti marketing a disposizione delle aziende.

Nel frattempo, il tempo passa e di risultati nemmeno l’ombra, vero?

Bene, andiamo al nocciolo della questione.
Come ti dicevo, avere tanti “MI PIACE” su Facebook è inutile.

Si, è inutile se non sai come funziona il meccanismo e se, prima di fare lo splendido con le sponsorizzate a go go, non impari una volta per tutte ciò che sta alla base dei meccanismi pubblicitari.

Devi sapere infatti che Facebook funziona alla grande.
Quello che non funziona sono le persone che non sanno come utilizzare questa importante risorsa per promuovere la propria azienda.

E allora, provo a spiegarti come funziona il tutto.

Ogni individuo che si iscrive su Facebook lascia, al momento della registrazione, un sacco di dati: non solo quelli anagrafici, ma anche gusti, interessi, mestieri, ecc. Inoltre, man mano che procede nella navigazione, fa una serie di cose (i like che mette ai post degli altri, alle pagine degli altri, le condivisioni, i commenti, ecc) che raccontano a Facebook cosa gli piace, chi sia realmente e cosa vuol sapere quando si collega alla piattaforma.

In sostanza Facebook fa per noi imprenditori un egregio lavoro di profilazione e di segmentazione che ci torna parecchio utile quando decidiamo di promuovere i nostri prodotti o servizi o, semplicemente, le nostre aziende.

Fermati un attimo!
Devo chiarirti un ulteriore concetto: prima di decidere di promuovere la tua azienda su Facebook, dovresti fare una serie di cose (come ad esempio analizzare il mercato, studiare i concorrenti, porti un obiettivo, elaborare un piano, ecc) che inequivocabilmente ti portano a stabilire con un certo margine di certezza se sia più o meno sensato pubblicizzare l’azienda su Facebook o su altri canali.


Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre aggiornato > ISCRIVITI ADESSO


Quindi, la prossima volta che si affaccia in azienda da te qualcuno che vuole venderti pubblicità su Facebook o cose del genere (tipo anche gestire la tua pagina), sentiti autorizzato a prenderlo a maleparole. Scherzo ovviamente, ma non troppo.

Tornando a noi, e andando al nocciolo della questione, avere tanti “MI PIACE” su Facebook. Si perchè, un semplice Like vuol dire tutto e vuol dire niente.

E allora cosa vuol dire quando uno mette un like al mio post o alla mia pagina?

Può voler dire una di queste cose:

  • lo ha fatto per simpatia nei tuoi confronti
  • lo ha fatto perché è un tuo fornitore
  • lo ha fatto per convenienza
  • lo ha fatto per sbaglio
  • lo ha fatto per farti un favore
  • lo ha fatto perché gli è piaciuta la foto ma non gli interessa il resto
  • lo ha fatto senza capire

Indubbiamente, può averlo fatto anche perché semplicemente ha compreso la questione e ha espresso un parere positivo.

Ma un Like non produce vendite, non vuol dire che sarà presto tuo cliente.

E’ una forma di solidarietà che ha il suo peso, certo, ma che non decreta una potenziale vendita.

E siccome la tua azienda non vive di Like ma di vendite, forse è arrivato il momento di rendersi conto una volte per tutte che avere tanti “MI PIACE” su Facebook non serve a nulla.

Quello che conta è infatti il numero delle condivisioni, il numero dei click sul link, il tempo di permanenza sull’articolo che stai pubblicizzando, il grado di penetrazione del mercato, il coefficiente di pertinenza, l’azione intrapresa a seguito del click sul link e il livello di fidelizzazione alla tua pagina.

Stupito?

Beh, questo è solo una parte di ciò che un marketer (degno di tale nome) dovrebbe spiegarti prima di proporti qualunque cosa.

Sai perché ti dico tutto questo? Sai perché oggi ho deciso di sbatterti quest’amare verità? Solo per erudirti sul fatto che avere tanti “MI PIACE” su Facebook non serve a niente?

L’ho fatto perché passo le mie giornate a stretto contatto con tanti commercianti e imprenditori, molti dei quali portano avanti una vera missione di vita che non si riduce al semplice guadagnarsi la pagnotta. Sono persone che hanno sulle spalle la responsabilità di tante famiglie, alle quali devono dare una speranza di crescita.. non la paura di ritrovarsi a casa senza lavoro e stipendio. 
Sono imprenditori e commercianti che lavorano per sè e per gli altri, si impegnano per contribuire al miglioramento del proprio territorio e si spendono per la propria città.

E’ per questo che non sopporto quando il loro impegno viene contraccambiato con la presa in giro, da parte di abili venditori di fumo, impegnati solo nell’appioppare accozzaglie di strumenti pubblicitari senza capirne nemmeno loro il senso e il funzionamento.

Per cui, da oggi, sai che avere tanti “MI PIACE” su Facebook non serve a vendere, ma solo a fare i fighi. Forse.

Quello che serve è invece puntare ad aumentare le condivisioni, le conversioni, le acquisizioni di contatti e di nuovi clienti, le vendite e il grado di fidelizzazione del cliente.

Come fare?
Beh, questo te lo dirò un’altra volta.

Se vuoi saperne di più, sono e rimango a tua disposizione.
Puoi scrivermi compilando il seguente form di contatto:

* i campi con l'asterisco sono obbligatori

I tuoi diritti in materia di privacy sono tutelati da Digida srl nel rispetto della vigente normativa (D.lgs 196/2003).